27.10.09

Il mio secondo parto cesareo ..

all'ospedale mi avevano detto che il secondo parto cesareo è molto più doloroso del primo, anche quando era nata Lucia me lo dicevano.
In un secondo parto sia cesareo che naturale le contrazioni sono molto più forti .. almeno così mi dicono.

Per me il secondo cesareo è stato molto meglio del primo, non so ... forse il fatto di sapere a cosa andavo incontro, cosa mi attendeva .. psicologicamente mi ha aiutato moltissimo a reagire nel modo giusto.

Mi hanno fatto alzare subito il giorno dell'operazione, nel tardo pomeriggio .. niente passi ... solo alzarmi dal letto.
Il giorno dell'operazione passata l'anestesia sentivo parecchio male, a differenza del primo cesareo che stavo bene, mi preoccupava il fatto che il secondo giorno sarei potuta stare peggio. Alle 15:30 ho chiesto l'antidolorifico, siccome in sala travaglio mi avevano detto di chiederlo subito perchè tarda un po' a fare effetto, invece niente .. mi dicono che la ginecologa ha segnato di non darmi nulla fino alle 16:30 (un'eternità) l'infermiera mi dice di aspettare fino alle 16:00.
Alle 16:15 ... chiedo nuovamente l'antidolofico ... non si era visto nessuno, e scopro che l'infermiera non ha l'orologio e non sapeva che ore fossero !! :affraid:

Alle 24 altro antidolorifico e così la mattina. Fortunatamente avendo partorito di venerdì mia madre ha potuto fare le due notti, ed io ero leggermente tranquilla per il fatto che Lucia era a casa con il padre.
La prima notte, sarà stata l'agitazione .. l'emozione, non avevo voglia di dormire.
Il secondo giorno mi hanno messa in piedi e fatto camminare, tolto il catetere, mi hanno detto di andare in bagno facendomi accompagnare ed io ci sono andata da sola ... ce l'ho fatta!!
Lucia quando ha visto Filippo si è bloccata, difficile descrivere quel momento. Forse avrei dovuto spiegarle che sarei andata all'ospedale .. ma così piccola come può capire. E da qui iniziano i sensi di colpa ... per non essere abbastanza presente per Lucia .. e non riuscire ad essere totalmente coinvolta da Filippo.

Il secondo parto è sicuramente diverso dal primo, le paure sono diverse ... così come le paranoie. Se fossi stata così anche quando è nata Lucia sicuramente mi sarei goduta molto di più i primi mesi, il primo anno .. senza quella gelosia sfrenata .. che tutt'ora mi perseguita.
I pianti ci sono ... sempre, come per Lucia, i motivi sono altri ... ma io ho sempre la lacrima pronta ad uscire. :)

2 commenti:

  1. Dai non ti preoccupare, e' cosi' per tutte le mamme di bimbi piccoli cosi' vicini tra loro. Il "grande" e' ancora piccolo e ha molto bisogno, il piccolo e' neonato e ha bisogno!
    Anche per me e' stato difficile, mi sentivo in colpa verso la "grande" (all'epoca del parto, due anni e mezzo), lei era disperata e gelosissima e io mi sentivo in colpa e non sapevo proprio che fare.
    Pero' non ti preoccupare: pian piano le cose si sistemano. Pare un'eternita' lo so... Se mi avessero detto che ora che il secondo ha nove mesi i due si amano alla follia, non ci avrei creduto visto l'inizio. Ok, ogni tanto le mani volano e il piccolo piange, la grande e' ancora un po' gelosa, ma si vogliono indubbiamente tanto tanto bene. E sono contentissima, essere fratelli e' una cosa che fa crescere tanto, e da' gioia.
    Semmai, al momento il problema e' un altro, che con due bimbi cosi' pieni di vita io sono sfinita... ma via, il tempo passa in fretta!! :D

    Un abbraccio, non ti scoraggiare, fatti aiutare!
    E con Lucia, non essere affranta e non colpevolizzarla ne' colpevolizzarti: e' normale che sia cosi', ci vuole tempo per raggiungere un nuovo equilibrio, che sara' diverso (ora hai due bambini) ma comunque bello. Sii in pace con te stessa, questo aiutera' anche Lucia: anche se non glielo puoi spiegare a parole, lei capira' che le hai donato una persona in piu' da amare e da cui venire amata.
    Mi raccomando, non sentirti in colpa!!!

    Abbracci per tutti!

    RispondiElimina
  2. Grazie davvero tanto per le parole!
    Il tempo passa, anche se i primi mesi sembrano sempre molto lunghi ... le cose si rimetteranno in riga.
    So che è normale, ma quando ci si è dentro ci si sente un po' affogare.
    Si affronta tutto .. devo solo imparare ad essere un po' più paziente e tollerante. :)
    grazi ancora
    un abbraccio
    Maè

    RispondiElimina